Slideshow shadow

La metallica presenza degli insetti

settembre 11, 2014 in News

Edouard Martinet

Presso la galleria d’arte contemporanea Sladmore, in pieno centro della città Londra, albergano creature di altri mondi: insetti ed uccelli misteriosi, rettili bronzei, i cavalli giganteschi del celebre Nic Fiddian Green… Sono molti gli scultori che nell’epoca immediatamente pre-moderna, o in quella successiva, si sono dedicati al vasto genere creativo dell’animalier. Se ha due, quattro, sei o otto zampe, come dicevano i cinesi, è commestibile? Anche. Può soprattutto dare lo spunto per vedere il mondo in modo nuovo. Perché il Cerambyx cerdo, insetto appartenente all’ordine dei coleotteri, è normalmente lungo tra i 5 e gli 11 cm, escluse le antenne segmentate che tanto spesso, ripiegate verso il retro, fanno da vessillo all’animale, come una sorta di stendardo filiforme. Mentre questa innovativa versione immaginifica, soave frutto della mano dell’artista del nord-ovest della Francia Edouard Martinet, raggiunge facilmente il mezzo metro di (relativa) imponenza. Il suo addome è è fatto di due maniglie di automobile, bombate e lucide, all’incirca, quanto le elitre dell’originale. La testa è chiaramente un cavatappi, gli occhi, invece, catarifrangenti. Le gambe un complesso assemblaggio di puntine per tappezzeria, tergicristalli, catene per le biciclette. L’intero insieme è nel complesso, dunque, mero materiale di recupero, il sapiente assemblaggio della torbida materia ormai scartata. Che tuttavia rinasce, grazie all’intervento di chi sa comprenderne il valore; pare quasi vivido a vedersi, questo acuminato esapode di ferro, e pronto ad invadere le querce ipotetiche di un bosco a sua misura e foggia, da infettare con la ruggine, stavolta, letterale.
Tra i meriti operativi dell’artista, va senz’altro annoverato il modo in cui riesce a fare a meno del prosaico saldatore. Impiegando piuttosto un’ampia selezioni di viti e di bulloni, in grado di amplificare ulteriormente l’aspetto organico delle molteplici creature uscite dalla sua officina, tra cui indubbiamente gli insetti, campioni della vita artropode, primeggiano indefessi. La loro esistenza, in un certo senso, è un punto d’arrivo. Di tecnica da orologiai, conoscenza biologica e l’ineffabile contributo dell’evoluzione naturale. Traslata al mondo inanimato grazie all’ottimo strumento della fantasia.

Leggi il resto di questa voce →

-->

L’unico castello costruito da una stampante 3D

settembre 9, 2014 in News

3D Printed Castle

La tecnologia delle stampanti tridimensionali trova il suo posto tra i campi maggiormente interessanti dell’ingegneria contemporanea. Che si possa trasformare in manufatto tangibile un’entità priva di un peso materiale, puri numeri e vettori virtuali, è un concetto che delinea e anticipa le strade di un impenetrabile avvenire. Come già successe per i caratteri che Gutenberg allineò, lui per primo, sul volgere di un operoso 1455 d.C, ricco d’incunaboli, di piombo e d’antimonio, il braccio delle macchine a estrusione abbatte le barriere di un fondamentale di tipo di divario. Non c’è vera innovazione finché una nuova possibilità creativa non è alla portata di tutti, o almeno di coloro che la trovano interessante o degna di essere studiata. Già da un lungo tempo, tecnici specializzati nel sottile campo del controllo numerico, percorrendo arcane geometrie, inseriscono le loro cifre negli strumenti informatici dell’industria di larga scala. Sono gli addetti del CNC. Le loro creazioni, lungi dall’essere inferiori a questi nuovi eredi digitali, sono il frutto di anni d’esperienza e tecniche esclusive. Corrispondono, per tornare all’epoca dei primi stampatori con due sole dimensioni, all’opera dello xilografo che intagliava laboriosamente il legno, con lo scopo assai remoto d’imprimere le immagini sul proprio bianco foglio. Ma è spesso impossibile giustificare un tale complesso operato, tanto studio e fatica, nel nostro tempo ormai completamente privo di pazienza. Almeno, senza che cisò costituisca il primo anello dell’ennesima catena di montaggio. Questo vuole l’industria: ne fai una (penna, porta, automobile) mille altre seguiranno, del tutto identiche per l’aspetto e per la forma.
A tal punto è stato pervasivo, questo sforzo verso l’uniformazione, che persino gli spazi architettonici, in assenza di un preciso intento di distinguersi, diventano prefabbricati privi di un fascino creativo. Ogni parete, ciascuna finestra, con il passar degli anni sarà sempre maggiormente utile e razionale, perfettamente calibrata su misure standard, frutto di una logica scolpita nel granito. Non fu sempre così. Imperversò nei terreni nobili d’Europa, lungo l’intero diciottesimo secolo, un’intera classe di edifici detti fabrique de jardin, o follies, creati con l’unico scopo di dar luogo a misteriose fantasie. Erano piramidi, templi del remoto Oriente, torri di stregoni sovrannaturali. Totalmente inutili, ma belli. In Scozia, nella tenuta di Dunmore, campeggia un gigantesco ananas di marmo. E da Lancaster a Shropshire, da Amboise a Chambourcy, sorsero decine di suggestivi e piccoli castelli. Modelli in scala, fatti nella misura di una singola persona. Bassi e larghi, oppure svettanti verso il cielo, con torri affusolate, quanto gli alberi che li circondano tutt’ora. Poteva sembrare un’arte perduta assieme al gusto che l’aveva generata, questa singolare attività. Finché non è comparso Andrey Rudenko, con la sua incredibile stampante per cemento.

Leggi il resto di questa voce →

-->

Date Test d’Ingresso Corsi Accademici di 1° Livello

settembre 9, 2014 in News

Date Test d’Ingresso – Corsi Accademici di 1° livello:

  • 22 Settembre - 25 Settembre 2013

Le iscrizioni ai Test d’Ingresso sono possibili online alla pagina dedicata e verranno accolte entro e non oltre le ore 13 del giorno precedente all’inizio dei Test. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria Organizzativa.

Leggi il resto di questa voce →

Scadenza dei bandi di concorso Laziodisu

settembre 1, 2014 in News

L’8 settembre scadono i bandi di concorso di Laziodisu per l’agevolazione del Diritto allo Studio e il rimborso delle spese sostenute. L’Istituto è a vostra disposizione per informazioni e supporto tecnico alle richieste.

Per un collegamento alla pagina dell’Ente: clicca qui

Corsi Accademici triennali

maggio 12, 2014 in News

I Corsi Accademici triennali dell’Istituto Pantheon Design & Technology rilasciano Diplomi Accademici di primo livello, equivalenti alla Laurea triennale. Per poter rilasciare questi titoli di studio è necessaria l’autorizzazione da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Universita e della Ricerca: Decreto Ministeriale prot. n. 626 del 18/07/2013. Maggiori Informazioni.
Sono ancora aperte le iscrizioni per i Test d’Ingresso ai nostri Corsi Accademici autorizzati, equivalenti alla Laurea triennale del 21 – 24 ottobre.

Partenza Corsi di AutoCAD e Multimedia & Design

gennaio 14, 2014 in News

Sono in partenza i Corsi Professionali autorizzati e riconosciuti dalla Regione Lazio di AutoCAD e Multimedia & Design. Al termine di ogni Corso, viene rilasciato un Attestato di Qualifica Professionale, titolo di studio legalmente riconosciuto, valido in Italia ed in tutto il territorio dell’Unione Europea. Ultimi posti disponibili con uno sconto per chi si iscrive entro il 21 febbraio!

  • AutoCAD, partenza 24 febbraio – termine 18 luglio
  • Multimedia & Design, partenza 24 febbraio – termine 17 luglio

Apertura iscrizioni a.a.’14/’15 Corsi di Qualifica Professionale

dicembre 11, 2013 in News

Sono aperte le iscrizioni per i Corsi di Qualifica Professionale dell’Istituto Pantheon Design & Technology in partenza ad autunno del 2014!
Per accedere ai corsi è necessaria la maggiore età ed il Diploma di maturità e non sono previsti test d’ingresso. I Corsi Professionali sono autorizzati dalla Regione Lazio ai sensi della Legge 845 del 21/12/1978 e rilasciano, al loro termine, Attestati di Qualifica Professionale con validità legale in Italia e nel territorio dell’Unione Europea. Contattateci per maggiori informazioni!